• Blog
  • Azioni
  • Attacco dei drone sugli impianti petroliferi sauditi

Attacco dei drone sugli impianti petroliferi sauditi

Il mese scorso un attacco dei drone alla più grande industria petrolifera del mondo in Arabia Saudita è riuscita a scuotere il mondo.

Nelle prime ore di sabato 14 settembre, gli attacchi dei drone hanno dato fuoco a due grandi impianti petroliferi gestiti dalla società statale Aramco in Arabia Saudita.

Le registrazioni hanno mostrato un enorme incendio ad Abqaiq, sede del più grande impianto di lavorazione del petrolio di Aramco, mentre un secondo attacco di drone ha innescato incendi nel giacimento petrolifero di Khurais.

Il punto focale dell'attacco Abqaiq è il centro di lavorazione più importante del mondo: "Abqaiq è il cuore del sistema; ha appena avuto un attacco cardiaco", ha detto Roger Diwan, consulente petrolifero dell'IHS Markit.

Le conseguenze del grave attacco dei droni sono descritte come devastanti: a seguito degli attacchi la produzione è stata interrotta. Si stima che rappresenti circa il 5% della produzione mondiale di petrolio greggio.

fonte: https://www.theguardian.com/world/2019/sep/15/drone-attack-on-saudi-hits-global-supply

Questo attacco non è stato il primo, ma solo l'ultimo di una serie di attacchi incentrati sulle risorse petrolifere del paese negli ultimi mesi. Tuttavia, finora è stato il più grande. Se questi attacchi continuano, il prezzo del petrolio potrebbe potenzialmente salire.

fonte: https://www.5yearcharts.com/oil-5-year-charts-of-price-and-performance/

L'attacco è stato abbastanza sorprendente", ha detto Fabian Hinz, un ricercatore di armi presso il Middlebury Institute of International Studies di Monterey, California.

"Abbiamo visto parecchi attacchi con drone e missili contro le infrastrutture saudite, ma nella maggior parte dei casi i danni reali causati sono stati minimi", ha concluso.

L'attacco è arrivato in un momento molto brutto per l'imminente IPO dell'Arabia Saudita Aramco, che si dice sia la più grande offerta pubblica iniziale di azioni al mondo. Abdulaziz bin Salman Al Saud, ministro dell'energia dell'Arabia Saudita, dice che Aramco IPO andrà avanti nonostante gli attacchi.

Il principe Abdulaziz bin Salman, ministro dell'energia dell'Arabia Saudita, ha dichiarato che l'Arabia Saudita sarà in grado di ripristinare la maggior parte della sua produzione di petrolio nelle prossime settimane e tornare ai livelli normali di produzione.

L'evento scioccante cambierà molto probabilmente il mercato globale dell'energia a breve termine, ma potrebbe anche avere implicazioni a lungo termine. Tenete gli occhi aperti per le variazioni dei prezzi del petrolio nelle prossime settimane, in quanto ci saranno sicuramente fluttuazioni indotte dagli eventi recenti.

Fonti:
https://www.theguardian.com
https://www.wsj.com

I risultati passati non sono un'indicazione dei risultati futuri. Il trading è rischioso, potresti perdere tutto il capitale.