King Twitter, Queen Kylie

Valute, celebrità e polemiche. Comincia la partita!

Lo abbiamo già visto tante volte: un singolo tweet del presidente americano Donald Trump può suscitare ogni sorta di voci, scuotere i mercati azionari o addirittura portare a una crisi politica. Ma, nel bene o nel male, Trump è a capo dello Stato, e rappresenta uno dei paesi leader a livello mondiale. Non sorprende, dunque, la straordinaria potenzialità dei suoi tweet.

Ma si possono mettere sullo stesso livello lui e la famiglia Kardashian-Jenner, per quanto riguarda l'influenza cruciale su Twitter? Non ancora, ma i Kardashian e i Jenner ci si stanno avvicinando.

 

Soprattutto Kylie Jenner. Amante dei social media, imperatrice della bellezza (il suo Kylie Cosmetics attualmente ha un valore di 900 milioni di dollari) e la più giovane miliardaria che si sia mai fatta da sola, la giovane Kylie ha sicuramente tantissimo da fare per essere una ventunenne. E, cielo, che effetto che esercita su Twitter! Anche se i suoi 26,5 seguaci non la mettono posizionano all'interno della top 50, molti dei suoi tweet raccontano una storia ben diversa.

Irritata dal nuovo design di Snapchat, ha denigrato l'app in un breve post del 22 febbraio 2018. E, da sola, eliminato fatto perdere a Snap 1,7 miliardi di dollari, portando così alla peggiore settimana per le azioni di Snap dal novembre 2017.

Altri brand, invece, hanno solo beneficiato dei commenti online della giovane star. Dopo il suo tweet, del settembre 2018, in cui ha twittato di stare mangiando cereali con latte per la prima volta in assoluto, le scorte di General Mills (GIS) hanno registrato un forte aumento, pari allo +0,32%. Tenendo conto di quanto potesse essere dubbia la dichiarazione di Kylie (del resto, chi mangia i cereali senza latte?), si è ipotizzato che avesse un accordo con la General Mills. Ma questo sarebbe stato ancora più sorprendente, dato che il marchio non è realmente associato alla cultura dei millennial.

In definitiva, le star hanno un impatto notevole sia sui mercati azionari che sui social media, e le loro dichiarazioni più clamorose costano alle aziende milioni di dollari. Oppure fanno guadagnare sorprendenti somme di denaro a marchi sconosciuti.

E un'altra cosa: Twitter è il re. E le sue azioni stanno andando alla grande, visto che sono scelte da migliaia di trader online. 
La nostra TraderApp ti dà l'opportunità di fare trading sui CFD, permettendoti anche di acquistare e vendere azioni CFD di Twitter. Può essere una buona idea, che ne pensi?

Fare trading è rischioso, si rischia di perdere l'intero investimento